Torneo 2013

manifesto-torneo_2013-definitivoDal 2 al 15 settembre 2013 si è svolta la terza edizione del memorial “Giovanni Ferrante Carrante”, Trofeo Gelateria Meringo. Due le gare in programma:  una riservata a otto giocatori di seconda categoria che sono stati invitati dalla direzione del torneo e l’altra riservata ai soci del circolo. L’evento è stato patrocinato dal Comune di Ripi – Assessorato allo sport.

Al cospetto di un folto pubblico si è disputata, in notturna, la finale (su invito) del torneo di seconda categoria maschile (montepremi euro 1.000), terza edizione del trofeo ‘Gelateria Meringo’ e Memorial ‘Giovanni Ferrante Carrante’. Il successo è andato al ventiduenne Andrea Paciello di Gaeta, sul pari classifica Daniele Giuliani, tennista di casa, ma con quale anno di più sulle spalle. Punteggio a favore dell’atleta pontino 6-3, 4-6, 6-2.  L’incontro, durato quasi due ore, ha registrato fasi di autentico spettacolo tra due tennisti amici nella vita, avversari in campo. Giocate di rara bellezza ed efficacia hanno strappato applausi a scena aperta. Un incontro, insomma, in cui i due amici-rivali hanno dato fondo alle proprie energie e al loro immenso repertorio tecnico. Con il successo di Ripi, Andrea porta in parità (2-2) il bilancio con Daniele Giuliani che lo vedeva sotto per 2-1 e, soprattutto, si ‘vendica’ così della sconfitta subita all’inizio della stagione, nella finale del torneo di Gianola. Il forte tennista di Gaeta ha dimostrato, sul campo, vitalità, freschezza e, soprattutto, rapidità e intensità di gioco, le armi vincenti per avere la meglio sul mai domo Giuliani. Subito dopo la conclusione della finale si è L’americano Will Mosley, a destra Gramenzi svolta la cerimonia di premiazione con Roberto Ferrante (figlio di Giovanni) che ha premiato il vincitore del torneo Paciello, mentre il Presidente del Comitato provinciale tennis, dott. Enzo Rea che si è dovuto ‘accontentare’ di premiare il finalista Giuliani. Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, il fiduciario provinciale giudici arbitri Arcangelo Fratarcangeli, Pietro Federici, il professor Marco Corsetti, coach di Giuliani e il gestore (e tecnico) Gianluca Fratarcangeli dello Sporting Europa di Frosinone. Il torneo è stato patrocinato dalla locale amministrazione comunale che ha  donato ai due finalisti una targa ricordo.

La gara sociale, 20 iscritti al via, è è stata vinta dal bravo frusinate Stefano Puccioni. Il tennista, di grande temperamento, ha avuto al meglio sul più giovane ripano Matteo Mariani con il punteggio 7 – 5, 6 – 2. Match equilibrato e ricco di emozioni soprattutto nel primo  set quando Mariani, che si trovava in vantaggio per 5 a 3, probabilmente, per la ‘paura di vincere’ si è disunito tanto che il suo avversario ha messo a segno sette game consecutivi aggiudicandosi il primo set per 7 – 5 e portandosi nel secondo set sul punteggio di 5 a 0 in suo favore. In questo frangente c’è stato il ritorno del giovane Mariani che ha conquistato due giochi tentando di rientrare in partita ma Puccioni, superato il breve momento di rilassamento, ha chiuso con autorità. L’affermazione del frusinate dotato di un efficace servizio sia nella prima sia nella seconda palla, è stata, senza dubbio meritata, anche se l’avversario (scuola Mangiapelo) non gli è stato da meno mettendo in mostra un repertorio niente male, considerato che da quattro anni non toccava racchetta.

I tabelloni del torneo:

Rassegna stampa:

Le foto del torneo: