Trofeo Gelateria Meringo 2016: è Guerri il campione

Torneo 2016: il tabellone finale con aggiornamenti live
12/06/2016
Il 17 giugno inizierà il Torneo 2017, Trofeo Gelateria Meringo
12/06/2017

Fabrizio Guerri è il vincitore della sesta edizione del Memorial Giovanni Ferrante Carrante, Trofeo Gelateria Meringo. In finale, il tennista di Frosinone, ha battuto la testa di serie numero 2 Raffaele Mederi per 6-3 6-4. I due giocatori sono stati premiati dal Presidente della FIT provinciale Enzo Rea e da Roberto Ferrante Carrante.

Simone Spigarelli ha battuto al terzo set, con il punteggio di 4-6 6-4 6-3 il frusinate Yari Farinelli, vincendo così il titolo di campione di quarta categoria del torneo. Invece, nel tabellone dei Non Classificati, ha vinto Molinari Daniele, che ha battuto Campoli Stefano per 6-4 6-2.

Questo il racconto delle finali:

In una serata fresca e in una cornice di verde, di alberi e in un silenzio assoluto Fabrizio Guerri e Raffaele Mederi hanno dato ad una sfida entusiasmante ed avvincente alla presenza del pubblico delle grandi occasioni. Ha vinto il trentatreenne tennista (ed istruttore di secondo grado) Fabrizio Guerri, bissando il successo dell’edizione precedente, che in due set, 64 63, ha regolato il trentanovenne portacolori della BPD di Colleferro. I due atleti non si sono nascosti dalla partita, dando vita sin dai primi scambi ad un match di alto livello e spettacolare. Partenza sprint di Mederi che si portava subito sul 3 a 0 ma Guerri infilava quattro giochi consecutivi ribaltando la situazione. Nuovo break di Mederi, che pareggiava i conti, ma Guerri riusciva a conquistare il set per 64. Il secondo set iniziava con Guerri che giocava in maniera diametralmente opposta alla prima frazione di gioco. Il rappresentante del circolo di Gaetano Tiné si aggiudicava il servizio, portandosi in vantaggio per 1 a 0, Mederi replicava portandosi sull’1 a 1. Sembrava di assistere ad un secondo set all’insegna dell’equilibrio ma Guerri accelerava e si portava sul 5 a 1. Incontro chiuso. Niente affatto. Reazione del tennista di Colleferro che riapriva l’incontro aggiudicandosi due game consecutivi. Guerri non si scomponeva e trovava il modo per chiudere definitivamente il match mettendo a segno la sua battuta. Incontro spettacolare nel corso del quale Fabrizio Guerri ha dimostrato di valere molto, ma molto di più dell’attuale classifica (il tennista di Torrice dedica pochissimo tempo ai tornei) mettendo in mostra una velocità ed una pesantezza di palla da seconda categoria, non sempre contenibile da parte del suo sfidante. Insomma un tennis bello da vedere con un repertorio completo fatto di rovesci ad una mano, dritti sia incrociati che lungo linea e tante palle corte. Un tennis bello da vedere aggressivo quanto basta per mettere in difficoltà ed in difensiva gli avversari. Che lo sta ampiamente ripagando dei tanti sacrifici a cui si sottopone, giornate massacranti sotto il sole al T/2 e poi la sera a fare le gare. C’è da dire, ad onor della cronaca, che il suo sfidante Mederi non ha sfigurato: ha dimostrato di essere un tennista solido, di avere tutti fondamentali, compresa l’esperienza, ma nel corso del torneo ha pagato dazio ad una infiammazione allo stomaco che lo ha debilitato.

Non da meno anche la finale del tabellone di quarta categoria. Se le sono date di santa ragione Simone Spigarelli (4.3), tennista di casa, e il più quotato Yari Farinelli(4.1). Hanno ingaggiato un duello di oltre due ore e mezzo sotto un sole cocente tanto da terminare la sfida sfiniti e con i crampi. Ha vinto Spigarelli per 46 64 63 che bissa il successo del 2015 arrivato fra i non classificati.

Nella finale, invece, dei non classificati, il successo è andato a Daniele Molinari dell’Oasi del tennis di Ceccano che ha sconfitto Stefano Campoli del Giardino dello Sport per 64 62. Il match è stato giocato all’insegna della correttezza e della lealtà e tutti due gli atleti hanno dimostrato di valere molto più della loro classifica. Tanto che a fine giugno saranno entrambi classificati e lasceranno lo status di non classificati. Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato il presidente del comitato provinciale Fit Frosinone dr. Enzo Rea, il giudice arbitro Giancarlo Collalti, il giudice di sedia Davide Mattei, il patron Pietro Federici che hanno gustato le pizze fritte , specialità della casa.

Galleria fotografica:

Il tabellone finale: